NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE DEL CAVALLO

Docenti: 
Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Settore scientifico disciplinare: 
NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE ANIMALE (AGR/18)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

italiano

Obiettivi formativi

Acquisire conoscenze e capacità di comprensione relative alle differenti caratteristiche chimiche e nutritive degli alimenti. Applicare le conoscenze e la capacità di comprensione in maniera da dimostrare un approccio professionale al proprio campo di studi. Possedere abilità comunicative adeguate sia per ideare e sostenere argomentazioni che per risolvere problemi Acquisire autonomia di giudizio e capacità di apprendimento in modo da formulare razioni per equini in rapporto ai fabbisogni nelle diverse fasi del ciclo produttivo

Contenuti dell'insegnamento

La prima parte del corso è rivolta alla comprensione delle differenze nella composizione chimica centesimale degli alimenti che vengono impiegati nella formulazione delle diete per cavalli: pascoli, fieni, alimenti semplici e loro sottoprodotti
Nella seconda parte vengono presentati i sistemi di valutazione del valore nutritivo degli alimenti
Nella terza parte vengono riportate le peculiarità digestive e nutrizionali dei cavalli nonché i piani alimentari da adottare nelle fasi del ciclo produttivo

Bibliografia

Frape D. Equine nutrition and feeding. Blackwell Publishing
Nutrient Requirements of Horses" (NRC, 2007).

Metodi didattici

Durante le lezioni frontali lo studente imparerà a conoscere e a comprendere le differenze nutritive esistenti tra gli alimenti, i diversi fabbisogni nutritivi di cavalli in rapporto al ciclo produttivo e come formulare una razione.
Durante le esercitazioni in laboratorio lo studente potrà realizzare in modo autonomo e pratico le soluzioni di problemi affrontati durante le lezioni frontali
Per gli studenti con DSA può essere prevista la compresenza di un tutor

Modalità verifica apprendimento

L’esame sarà orale ma potrà prevedere anche esercizi scritti volti a verificare il grado di conoscenza e competenza acquisita dallo studente nella soluzione di problematiche pratiche attraverso la formulazione di mangimi o di razioni e il riconoscimento degli alimenti attraverso la loro composizione chimica centesimale. Lo studente che dimostrerà di sapere collegare le conoscenze teoriche e pratiche acquisite verrà valutato positivamente. La votazione minima richiesta per il superamento dell’esame, espressa in trentesimi, sarà di 18/30.
Per gli studenti con DSA le modalità di esame potranno essere modificate e prevedere solo la prova orale, solo la prova scritta, l’impiego di videoterminale, ecc., in relazione alle capacità comunicative del candidato

Altre informazioni

Gli studenti possono trovare i pdf delle lezioni sulla piattaforma Elly